Chi sono

Mi chiamo Paolo Angeletti e sono nato a Terni il 28/9/1946. Laureato in Ingegneria Civile Edile nel 1972 presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università La Sapienza di Roma, nello stesso anno conseguo l’abilitazione alla professione di Ingegnere. Sono stato docente a vario titolo in vari corsi e master di Scienza delle Costruzioni, Tecnica delle Costruzioni, Tecnica delle Costruzioni Prefabbricate, Rischio Sismico presso Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Ingegneria Strutturale del Politecnico di Milano, Facoltà di Ingegneria di Perugia. Dal 1980 ho svolto lavoro di ricerca nel Gruppo Nazionale per la difesa dai Terremoti del CNR. Ho presentato e discusso circa cinquanta pubblicazioni, tra scientifiche e divulgative. Ho progettato e consolidato edifici in c.a. ordinari e prefabbricati, in acciaio, manufatti in muratura, edifici in cemento armato. Presidente dell’Istituto per l’Edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di Terni dal 1991 al 2003. Presidente del Comitato Tecnico Scientifico per gli eventi sismici dell’Umbria dal 1997. Esperto presso la Prima Sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti negli anni 2009-2012. Coordinatore di supporto tecnico al Responsabile del Procedimento presso l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Città di L’Aquila, per le progettazioni di riparazione e miglioramento sismico negli anni 2013-2015.

PERCHE’ HO DECISO DI CANDIDARMI

Perché mai si dovrebbe votare per un indipendente che non ha la tessera di alcun partito? E’ quello che immagino si staranno chiedendo tante cittadine e tanti cittadini di Terni. La politica sta attraversando per motivi diversi un periodo difficile e ho deciso di candidarmi sostanzialmente per due motivi. Da una parte per non lasciare spazio a populismi ed estremismi. Dall’altra perché ho dei valori in cui credo e che non ho mai smesso di sostenere e difendere. Il rispetto degli altri, l’equità sociale, il lavoro, la difesa dell’ambiente, il sostegno dei giovani come risorsa, l’aspetto della città, i suoi punti di eccellenza, sono solo alcuni dei valori in cui credo. Questo secondo me vuol dire rappresentare gli interessi della comunità. Non serve appartenere ad un partito quando si condividono i valori.